BAFTA 2019: tutti i vincitori della 72ª edizione

, Fatti di cinema

Domenica 10 dicembre si sono svolte le premiazioni della 72esima edizione dei BAFTA, i British Academy Film Awards, assegnati alle migliori produzioni cinematografiche dell’anno. Le sorprese sono state poche, in quanto i candidati e i possibili vincitori erano già stati prefigurati dai Golden Globes e dalle nomination agli Academy Awards. Il premio per il miglior film è stato, infatti, assegnato a Roma di Alfonso Cuarón, che ha vinto anche il premio per la miglior regia e per il miglior film straniero, battendo il nostrano Dogman di Matteo Garrone.

D’altronde, il film sta raccogliendo proseliti fin dalla sua presentazione alla 75esima edizione del Festival di Venezia e, in quest’occasione, ha trionfato su pellicole del calibro di BlaKkKlansman del veterano Spike Lee e sull’acclamatissimo A Star is Born, opera prima dell’attore Bradley Cooper. Quest’ultimo, nonostante le diverse nomination, fra cui quella di miglior attrice protagonista per Lady Gaga, miglior attore protagonista per Bradley Cooper e per la miglior sceneggiatura non originale, vince solo il premio per la miglior canzone originale.  

Il premio per il miglior attore protagonista lo vince, invece, Rami Malek, per l’elogiatissima performance di Bohemian  Rhapsody, mentre il premio per la miglior attrice protagonista va ad Olivia Colman, nel ruolo della regina Anna ne La Favorita.

Il premio per il miglior film britannico lo vince La Favorita, per la regia di Yorgos Lanthimos, film raffinato e dalle atmosfere suggestive, che ricorda molto il Greenaway de I misteri del giardino di Compton House.

In questa categoria figurava fra i candidati anche Beast, opera prima di Michael Peirce, un affascinante e misterioso thriller intrecciato a una tormentata storia d’amore, sullo sfondo della splendida isola di Jersey. Il film, che finora ha ottenuto un discreto successo, ha permesso al suo regista e alla produttrice Lauren Dark di aggiudicarsi il premio nella categoria “miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore britannico”; una categoria che, a differenza di altri festival, consente di dare ampio spazio agli esordienti, non solo nell’ambito della regia, ma anche in altri ambiti della produzione cinematografica.

Qui di seguito è riportato l’elenco completo dei vincitori:

Miglior filmRoma di Alfonso Cuarón

Miglior film britannicoLa Favorita di Yorgos Lanthimos

Migliore attrice protagonista: Olivia Colman per La Favorita

Migliore attore protagonista: Rami Malek per Bohemian Rhapsody

Migliore attrice non protagonista: Rachel Weisz per La Favorita

Migliore attore non protagonista: Mahershala Ali per Green Book

Migliore regia: Alfonso Cuarón per Roma

Migliori costumi: La Favorita di Yorgos Lanthimos

Miglior trucco: La Favorita  di Yorgos Lanthimos

Migliore colonna sonoraA Star is Born di Bradley Cooper

Miglior film d’esordio britannicoBeast di Michael Pearce

Miglior film d’animazioneSpider-Man: New Generation

Migliore sceneggiatura non originaleBlacKkKlansman di Spike Lee

Miglior corto britannico d’animazioneRoughhouse di Jonathan Hodgson

Miglior corto britannico73 Cows di Alex Lockwood

Migliore fotografiaRoma di Alfonso Cuarón

Miglior documentarioFree Solo di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Miglior montaggioVice – L’uomo nell’ombra di Adam McKay

Miglior film in lingua non ingleseRoma di Alfonso Cuarón

Migliore sceneggiatura originaleLa Favorita di Yorgos Lanthimos

Migliore scenografiaLa Favorita di Yorgos Lanthimos

Miglior suonoBohemian Rhapsody di Bryan Singer

Migliori effetti visiviBlack Panther di Ryan Coogler

Migliore star emergente: Letitia Wright per Black Panther

di Giulia Losi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.