Valerio Mastandrea – Biografia

, Biografie

Nato a Roma il 14 febbraio 1972 Valerio Mastandrea esordisce al cinema con il film “Ladri di Cinema” di Piero Natoli (1994).

Nel 1995 recita in “Milano Palermo solo andata” per la regia di Claudio Fracasso e nel piccolo “film caso” – “Cresceranno i carciofi a Mimongo” di Fulvio Ottaviano. L’anno dopo per la sua interpretazione di “Tutti giù per terra” diretto da Davide Ferrario, riceve la Grolla d’Oro come migliore attore protagonista e il Pardo al Festival di Locarno. Nel 1997 interpreta il capo di una banda criminale nel film “L’Odore della Notte” di Claudio Caligari e nello stesso anno recita con Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini e Asia Argento nel film di Giovanni Veronesi “Viola bacia tutti”. Grazie all’interpretazione di “Rugantino” nell’omonima commedia musicale di Garinei e Giovannini ottiene un grande successo di pubblico, rimanendo in scena per ben 253 repliche con il tutto esaurito ogni sera. Nel 1999 viene diretto da Francesca Archibugi nel film “Domani” accanto ad Ornella Muti e nel 2001 in Francia gira “Nid de guepes” di Florent Siri.

Negli anni a seguire collabora con alcuni tra i più importanti registi del Cinema d’Autore Italiano tra cui: Ettore Scola nel Film “Gente di Roma”, Guido Chiesa nel film “Lavorare con Lentezza” e, nel 2005, interpreta un cameo nel film di Nanni Moretti “Il Caimano” e partecipa al film di Paolo Virzì “N”. Sempre nel 2005 dirige il cortometraggio “Trevirgolaottantasette” scritto insieme a Daniele Vicari ed interpretato da Elio Germano, Marco Giallini e Jasmine Trinca (3,87 è la media dei morti sul lavoro del 2004). Nel 2006 è il protagonista di due opere prime: “Notturno Bus” di Davide Marengo, accanto a Giovanna Mezzogiorno, e “Non Pensarci” di Gianni Zanasi, nel ruolo di un rocker fallito alle prese con i complicati rapporti familiari. Nel 2007 torna a lavorare con Paolo Virzì in “Tutta la vita davanti” e nello stesso anno è il protagonista del film di Ferzan Ozpetek insieme ad Isabella Ferrari “Un Giorno Perfetto” tratto dal libro di Melania Mazzucco. Nel 2008 è protagonista del film “Giulia non esce la sera” di Giuseppe Piccioni accanto a Valeria Golino, partecipa al musical di Rob Marshall “NINE” e torna a lavorare con Paolo Virzì ne “La Prima cosa Bella” con cui vince il David di Donatello 2010 come miglior attore protagonista. Nel 2010 è protagonista nel film di Francesco Patierno “Cose dell’altro mondo” e partecipa all’opera prima di Daniele Gaglianone “Ruggine” insieme a Stefano Accorsi, Filippo Timi e Valeria Solarino.

Nel 2011 è protagonista nel film di Marco Tullio Giordana “Romanzo di una Strage”, accanto a Pierfrancesco Favino, per il quale viene candidato ai David di Donatello. Tra i suoi ultimi lavori il “Comandante e la Cicogna” di Silvio Soldini e gli “Equilibristi” di Ivano de Matteo.

Nel 2018 esordisce dietro la macchina da presa con Ride” la sua opera prima di lungometraggio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.