36° Torino Film Festival, tutti i vincitori

Cala il sipario sulla trentaseiesima edizione del Torino Film Festival, che quest’anno ha visto fino all’ultimo protagoniste diverse opere prime. La giuria principale, presieduta da Jia Zhang-ke (Cina) e composta da Marta Donzelli (Italia), Miguel Gomes (Portogallo), Col Needham (UK), Andreas Prochaska (Austria), ha conferito il Premio al Miglior Lungometraggio Internazionale a Paul Dano per il suo intenso esordio su grande schermo Wildside, che aveva già fatto parlare di sé all’ultima Settimana della Critica di Cannes.

Ecco la long-list integrale dei vincitori:

Miglior film (€18.000): Wildlife di Paul Dano (USA)

Premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (€ 7.000): Atlas di David Nawrath (Germania)

Menzione speciale della giuriaRossz Versek/ Bad Poems di Gábor Reisz (Ungheria)

Miglior attrice: Grace Passo per il film Temporada di André Novais Oliveira (Brasile)

Miglior attore: Rainer Bock per Atlas di David Nawrath (Germania) ex aequo con Jakob Cedergren per Den Skyldige / The Guilty di Gustav Möller (Danimarca)

Miglior sceneggiaturaDen Skyldige / The Guilty di Emil Nygaard Albertsen e Gustav Möller (Danimarca)

Premio del pubblico: Den Skyldige / The Guilty di Gustav Möller (Danimarca) ex aequo con Nos Batailles di Guillaume Senez (Belgio/Francia)

Miglior documentario per Internazionale.doc: (€ 6.000): Homo Botanicus di Guillermo Quintero (Colombia/Francia)

Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc: Unas preguntas di Kristina Konrad (Germania/Uruguay)

Miglior documentario per Italiana.doc (€ 6.000): In questo mondo di Anna Kauber (Italia)

Premio Speciale della giuria per Italiana.docIl primo moto dell’immobile di Sebastiano d’Ayala Valva (Francia/Italia)

Menzione speciale della giuria Italiana.docIl gigante pidocchio di Paolo Santangelo (Italia)

Premio il Miglior cortometraggio (€ 2.000): Ultima cassa di Elettra Bisogno (Italia)

Premio Speciale della giuria: 13 volte fuoco su mio padre di Francesco Ragazzi ex aequo con Col tempo di Sara Dresti (Italia)

Premio Fipresci (Premio della Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica): Oiktos/ Pity di Babis Makridis (Grecia)

Premio Cipputi 2018Miglior film sul mondo del lavoroNos Batailles di Guillaume Senez (Belgio/Francia)

Premio della Città di Torino – Smat, Torino Factory (2.500€): Tempo critico di Gabriele Pappalardo

Menzione specialeSolo gli occhi piangono di Emanuele Marini

A cura della Redazione