Pitch in the Day 2018, aspettando il gran finale

, Fatti di cinema

Pitch che vieni, Pitch che vai. La scorsa domenica il Roma Creative Contest, festival capitolino dedicato al meglio dei corti italiani e internazionali, si è reso per la terza edizione consecutiva palcoscenico di un’iniziativa senza precedenti: il Pitch in the Day, l’unico e inimitabile speed date che coinvolge autori emergenti, tra giovani cineasti e sceneggiatori, e venti tra le maggiori realtà produttive nostrane (da Rai Cinema, Lucky Red, Medusa, Sky e Lotus, passando per Lungta, BibiFilm, Fandango e Cinemaundici, per arrivare a KimeraFilm, Gianluca Arcopinto, Cattleya, Grøenlandia Group e altre ancora).

Il Pitch in the Day si conferma così uno degli appuntamenti più imprescindibili e «folli», come qualche finalista non ha esitato a definirlo, della stagione cinematografica. Una bolgia creativa senza esclusione di colpi, un vero e autentico battesimo del fuoco tra creativi e artigiani. Allo scoccare dei fatidici cinque minuti, nella frenesia generale dettata dall’incombente countdown, gli autori hanno puntualmente cambiato tavolo, trovando ad attenderli una nuova produzione, quindi un nuovo interlocutore, una nuova linea editoriale, nonché una nuova occasione.

A fronte dell’ottimo seguito riscosso dalle scorse edizioni, che hanno visto autori emergenti consolidare il rapporto con le realtà conosciute o, addirittura, firmare il loro primo contratto di sviluppo o prendere parte al Biennale College – Cinema (è il caso di Lorenzo Lodovichi, il cui soggetto finalista fu premiato nel 2016), questa importante manifestazione promette di anno in anno sempre più novità ed emozioni. Aspetti questi ultimi che, dato l’incredibile feedback generale conseguito nel Giorno del Pitch, sono già parte di un presente che attende ora fulgidi riscontri.

La Redazione del magazine Opere Prime, promotrice dell’evento assieme all’associazione Road to Pictures Film in collaborazione con l’Accademia del Cinema Renoir, ci tiene vivamente a estendere i suoi ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito a concretizzare prestigio e fattibilità del Pitch in the Day: l’anzidetto Roma Creative Contest, giunto quest’anno alla sua VIII edizione, UCCA (Unione Circoli Cinematografici Arci), la Regione Lazio per il sostegno, il Comune e le Biblioteche di Roma per il patrocinio, il nostro media partner Radio Base, grazie a cui è stato possibile commentare i momenti salienti del Pitch in the Day nella rubrica cinematografica “Francamente me ne infischio” (da noi curata) e, per finire, Studio Capta per i report multimediali e Dandi Media, che offre una consulenza tecnica del tutto gratuita ai partecipanti.

Appuntamento alla serata conclusiva del Roma Creative Contest, sabato 22 settembre 2018 alle ore 20:30 presso la Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, durante la quale verrà consegnato il premio al Miglior Soggetto Finalista. Per l’occasione verranno anche distribuite le copie omaggio del quinto numero cartaceo di Opere Prime, che ospita in copertina Anna Foglietta e Giampiero De Concilio nell’intenso esordio di Ciro D’Emilio Un giorno all’improvviso, presentato in anteprima a Venezia nella sezione Orizzonti.

di Francesco Milo Cordeschi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.