Pitch in the Day 2017: la seconda edizione si riconferma un successo

, Fatti di cinema

Il 23 settembre, al MAXXI, si è svolta l’attesissima seconda edizione del Pitch in the Day, lo speed date cinematografico per eccellenza, che mette in connessione giovani autori emergenti e stimate realtà produttive. Nella Sala Carlo Scarpa, a partire dalle 16, i venti finalisti del concorso si sono finalmente trovati a confronto e colloquio diretto con altrettante importanti case di produzione, tra cui Rai Cinema, Sky, Lucky Red, Cattleya, Lotus, Wildside, Gianluca Arcopinto, Kimerafilm e Grøenlandia Group.

Non appena sono state inaugurate le danze, la sala si è accesa di idee e visioni, che hanno suscitato l’interesse e la curiosità di non pochi tra i produttori presenti. Un vero e proprio caos creativo, pronto a rinnovarsi allo scoccare dei cinque minuti, quando questo speciale alveare di promettenti autori si riattivava per cambiare tavolo e ricominciare il proprio Pitch di fronte a un nuovo attento interlocutore. Un’esperienza davvero unica nel suo genere, al termine della quale tutti i partecipanti si sono dichiarati provati, ma profondamente soddisfatti.

Si è tenuta ieri, invece, la serata conclusiva del Roma Creative Contest nella tradizionale cornice del Teatro Vittoria. Tra i momenti più attesi, quello della premiazione del Pitch in the Day 2017, quando finalmente è stato annunciato il vincitore di questa seconda edizione. È stato Matteo Ferri a trionfare con il suo “I guerrieri del mare”, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento al Miglior Soggetto Finalista e il premio in denaro di 1000 euro.

Il suo progetto, un on the road che ha per protagonisti una trans, che canta in squallidi night club di provincia, girando l’Italia in camper, e un bambino di nove anni nel quale s’imbatte, scoprendo una sincera affinità, è stato premiato con la seguente motivazione: “Per aver saputo raccontare con delicata grazia e cupo realismo lo smarrimento emotivo di due personaggi abbandonati ai margini della società e della vita, testimoni, attraverso il loro fortuito incontro e rocambolesco viaggio, d’un assoluta e indiscutibile verità: in due il futuro fa un po’ meno paura.”

Menzione speciale a Daniele Esposito, autore di “A Little Bullet – Una piccola pallottola”, progetto d’animazione che ha per protagonista, per l’appunto, una pallottola difettata che, ignorando inizialmente il motivo per il quale sia stata costruita, quando lo scopre, decide di ribellarsi al suo destino, provando a sventare un imminente attacco terroristico.

La motivazione è stata la seguente: “Per aver affrontato il complesso tema della guerra con leggerezza e sorprendente originalità. Stilisticamente vivace, audace nell’intento e dai risvolti brillanti, “A Little Bullet” è il colpo di fulmine del Pitch in the Day 2017. Una fiaba di formazione elegante e genuina. Un simpatico inno al progresso che arriva a tutti.”

Non ci resta, quindi, che invitarvi a continuare a seguirci e tenere d’occhio la nostra pagina, in attesa del nuovo bando del Pitch in the Day 2018. Spazio alle idee e alla creatività! Immaginate, scrivete, inviate… al resto pensiamo noi!

di Camilla Di Spirito

Lascia un commento