Intervista a Sara Serraiocco, vincitrice del premio Groupama all’Isola del Cinema 2017

, Fatti di cinema

Nel corso dell’Isola del Cinema 2017, abbiamo incontrato Sara Serraiocco, che si è portata a casa il premio Groupama come Miglior Attrice per La ragazza del mondo di Marco Danieli.

 

  • Cosa ha rappresentato per te la vittoria di questo premio?

Sono veramente contenta di questo premio. Mi dà speranza e conferma che sia stato riconosciuto il lavoro che abbiamo fatto e questa è la cosa più importante.

 

  • Interpretare “La ragazza del mondo” che tipo di lavoro di preparazione ha richiesto?

Io e il regista abbiamo deciso che volevamo avvicinarci in maniera realistica al personaggio. Ho frequentato le adunanze dei Testimoni di Geova. Ho parlato con una ragazza che era stata disassociata. C’è stato un lungo lavoro di preparazione dietro.

 

  • È stato un approccio affascinante, quindi?

Molto affascinante, anche dal punto di vista intellettuale, per me che ero completamente ignorante da questo punto di vista. Ho conosciuto una nuova realtà.

  • Che differenze comporta, per te, lavorare con un regista esordiente, accostarsi al suo mondo?

Marco insegna al Centro Sperimentale di Cinematografia. Noi ci eravamo conosciuti lì, quindi è stato un rapporto diverso. Quando ci siamo trovati a lavorare insieme, ci conoscevamo già da anni.

 

di Camilla Di Spirito