Pitch in the Day 2017 | SELEZIONE UFFICIALE

È stata una selezione lunga e vorticosa (oltre 200 i soggetti iscritti), ma la seconda edizione del Pitch in the Day, lo speed-date cinematografico per antonomasia tra creativi e produttori, ha finalmente conosciuto i nomi dei suoi venti fortunati partecipanti. La giuria ci tiene vivamente a ringraziare gli autori per la sorprendente diversificazione del prodotto, un aspetto quest’ultimo del tutto innovativo rispetto lo scorso anno: molte sono state le esplorazioni di stili e generi ad aver convinto (dal thriller, passando per l’animazione per arrivare all’horror, alla dark comedy e alla commedia intelligente).

Resta solo il rush finale della competizione, che troverà registi e sceneggiatori emergenti a misurarsi con le migliori menti produttive nostrane: Rai Cinema (La Nostra Vita, Veloce Come il Vento, ecc.), Sky (Monolith, Piuma), Lucky Red (Il Nastro Bianco, This Must Be The Place), Wildside (The Young Pope, Se Dio Vuole), Fandango (Smetto Quando Voglio, Gomorra), Indiana Production Company (Il Capitale Umano, Nessuno si salva da solo, ecc.), Cinemaundici (Anime Nere, Assolo, La Bellezza del Somaro, ecc.), Paco Cinematografica (La Migliore Offerta, La Corrispondenza, Basilicata Coast to Coast, ecc.), Gianluca Arcopinto (La Mia Classe, L’Amministratore, ecc.) e molti altri.

Appuntamento quindi a sabato 23 settembre 2017 presso il museo d’arte contemporanea MAXXI di Roma, dove avrà luogo l’attesissima Giornata del Pitch.

Con annessi i complimenti della redazione, ecco qui riportata la lista dei soggetti e autori finalisti:

SELEZIONE UFFICIALE

 

  • A Little Bullet – una piccola pallottola (di D. Esposito, regia di D. Esposito)

  • Acqua e Anice (di F. Fava, regia di C. Ceron)

  • Alla tua età (di L. Tosi, regia di L.Tosi)

  • Alterazione (di S. Ciucci e R. Fontanarosa, regia di S. Ciucci e R. Fontanarosa)

  • Città Natale (di R. Fiandaca, regia di G. Tantillo)

  • Don’t Shoot the Striker – Non sparate sull’attaccante (di P. Piccirillo e di L. Di Molfetta, regia di L. Di Molfetta)

  • Due piedi sinistri (di C. De Angelis, regia di D. Pini)

  • Finché morte non ci separi (di J.P. Sneider, regia di J.P. Sneider)

  • I guerrieri del mare (di M. Ferri, regia di M. Ferri)

  • Il sonno della crisalide (di G. Baracco e M. Bedeschi, regia di G.M. Pezzoli)

  • La fattura del coniglio (di E. Felicissimo e F. Di Maio, regia di D. Pace)

  • La sesta settimana (di A. Pipino e B. Lelli, regia di D. Babbo)

  • La specialità dello chef (di E. Emma, regia di E. Emma)

  • Le rane (di A. Creazzi, regia di A. Creazzi)

  • Onderod (di G. Corda e P. Geremei, regia di P. Geremei)

  • Paola e i tre duelli (di R. Gagnor, regia di R. Gagnor)

  • Proliferatum (di E. Di Bacco, regia di E. Di Bacco)

  • Se dimagrisci ti amo (di R. Degni, regia di A. Mazzara)

  • Sogni fritti saltati (di E. Saccà, regia di M. Zuin)

  • Tra il noce e il ciliegio (di A. Di Luigi, regia di A. Genovese)

 

 

Lascia un commento