Il Nuovo Cinema di Pesaro si apre agli esordi: due le Opere Prime premiate

, Fatti di cinema

Si è chiusa sabato 9 luglio la 52° Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. Otto giorni dedicati al cinema di ieri, oggi e domani, con particolare riguardo alle nuove rivelazioni dell’audiovisivo e al ruolo dello spettatore nei decenni avvenire. Molti gli omaggi retrospettivi (da “Rocky” – 1976 – di John J. Avildsen all’intramontabile “C’eravamo tanto amati” – 1974 – di Ettore Scola fino al meta cinema di Tariq Teguia). Da annoverare gli eventi dedicati alle nuove frontiere (si veda l’iniziativa “Le ragazze del porno”, una rassegna di cortometraggi porno erotici che, pur avendo incassato applausi, ha fatto discutere), mentre grande spazio è stato serbato al cinema d’animazione italiano, alle produzioni extraindustriali e, soprattutto, alle nuove promesse (quest’anno il concorso contemplava un numero ‘non banale’ di opere prime e seconde). È Les Ogres di Léa Fehner, tolosana classe 1981, tra le protagoniste di Venezia 2009 per il suo Qu’un seul tienne et les autres suivront, ad essersi aggiudicato il “Premio Lino Miccichè” per il Miglior Film del Concorso Nuovo Cinema per le seguenti motivazioni:« Per raccontare con efficacia le molteplici sfumature della vita, che prendono forma nella rappresentazione di un variopinto microcosmo; per la sua narrazione acrobatica e dinamica che avvolge lo spettatore in un girotondo di note, colori ed emozioni; per l’incisività dei dialoghi che restituiscono la malinconia dell’esistenza; per farsi specchio sognante dell’essenza artistica della natura umana». Ben due gli esordienti ad aver ricevuto una menzione speciale: la cingalese Suranga Deshapriya Katugampala grazie al suo Per un figlio, emozionante racconto che ha per protagonista Kaushalya Fernando (tra le attrici più popolari dello Sri Lanka) e Jan Tesitel, regista ceco trentaquattrenne, per un intenso dramma sulla disabilità mentale: David.

 

di Francesco Milo Cordeschi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.