L’Isola del Cinema e l’attenzione al mondo degli esordienti

L’Isola del Cinema da sempre si prefigge l’obiettivo di dare ampio spazio ai giovani talenti del cinema italiano, anche e soprattutto attraverso il Premio Groupama Opera Prima e Seconda. La formula classica della rassegna, con proiezioni alla presenza di registi e cast e dibattito moderato da un critico, vede protagoniste, in questo caso, le migliori opere d’esordio dell’ultima stagione cinematografica. Il Premio sarà assegnato da una giuria altamente qualificata, composta da giornalisti e specialisti del settore.

La redazione di Opere Prime è naturalmente orgogliosa di presentare questa interessante iniziativa, soprattutto per la condivisione di un comune obiettivo: garantire visibilità a talentuosi e coraggiosi registi esordienti.

Doveroso è menzionare il programma della rassegna, che si svolgerà dal 1 al 15 luglio: oltre al già presentato Il permesso – 48 ore fuori (2017) di Claudio Amendola (proiettato mercoledì 5 luglio), si ricorda, per questa domenica 9, la proiezione de Il padre d’Italia di Fabio Mollo, opera seconda del regista calabrese. Mercoledì 12 è, invece, in programma Moglie e marito (2017), opera prima di Simone Godano; all’evento sarà prevista la presenza dell’attore principale, Pierfrancesco Favino. La settimana si concluderà, poi, venerdì 14 con In guerra per amore (2016) di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif.

Si tratta senza dubbio di una rassegna interessante, che offre non pochi stimoli al dibattito e notevoli spunti di riflessione e vi invitiamo, pertanto, a tenerla d’occhio e non lasciarvela scappare.

di Giulia Losi