Al via l’Isola del Cinema 2017: l’estate romana all’insegna della settima arte

, Fatti di cinema

L’Isola del Cinema, giunta quest’anno alla sua XXIII edizione, sotto la direzione artistica di Giorgio Ginori, torna a illuminare la suggestiva location dell’Isola Tiberina. 80 giorni di proiezioni ed eventi, pronti ad animare l’estate romana dal 17 giugno al 3 settembre.

Una festosa e urlante Giulietta Masina, direttamente da Lo sceicco bianco, campeggia sorridente sulla locandina dell’iniziativa, in perfetto giocoso pendant con l’emblematico slogan “Roma Città Creativa”, omaggio al riconoscimento attribuito dall’Unesco alla Città Eterna. Anche quest’anno saranno tre gli spazi dedicati alle proiezioni: l’Arena Groupama, il Cinelab e lo Spazio Q8, destinato a proiezioni gratuite ed eventi collaterali.

L’Isola del Cinema, da sempre, si pone, tra i tanti, l’obiettivo di puntare i riflettori sui giovani talenti emergenti sia attraverso l’assegnazione di un apposito premio loro dedicato, ovvero il Premio Groupama Opera Prima e Seconda, sia attraverso il concorso di cortometraggi “Mamma Roma e i suoi quartieri”.

Quest’ultimo, fin dal titolo programmaticamente pasoliniano, mira a raccontare la città, dal centro alle periferie, attraverso lo sguardo vigile e originale dei giovani.

Nell’ambito del premio Groupama saranno proiettati, a partire dai primi di luglio: Il permesso – 48 ore fuori di Claudio Amendola; In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif; Il padre d’Italia di Fabio Mollo; Smetto quando voglio – Masterclass di Sydney Sibilia; Moglie e marito di Simone Godano; La ragazza del mondo di Marco Danieli; Cuori puri di Roberto De Paolis. La premiazione si svolgerà mercoledì 26 luglio, presso l’Arena Groupama. Nel corso della serata saranno assegnati anche il Premio del Pubblico Groupama Assicurazioni Opera Prima e Seconda e il Premio Speciale Isola del Cinema.

Grande spazio riservato anche al cinema al femminile con la sezione EWF – European Women Filmmakers, che punta i riflettori sulle registe europee emergenti. Questa edizione è dedicata alla Germania. Saranno proiettati sette film in versione originale, scelti con la collaborazione del Goethe-Institut. Le proiezioni si apriranno con Vi presento Toni Erdmann di Maren Ade e termineranno con la proiezione dell’opera prima della stessa regista, Alle Anderen, premiata nel 2009 con l’Orso d’argento a Berlino.

Con la sezione Fuoco sul Reale attenzione e interesse anche al mondo del documentario, ricco di stimoli e foriero di occasioni di riflessione. Saranno proiettati otto film, quattro italiani e quattro internazionali. Tra i titoli in programma, Assalto al cielo di Francesco Munzi, Crazy for Football di De Biasi e Trento, Il pugile del Duce di Tony Saccucci e I Am Not Your Negro di Raoul Peck.

La sezione Isola Mondo, invece, è dedicata al cinema internazionale e ogni anno, in collaborazione con Ambasciate e Istituti di Cultura, offre un’interessante selezione di titoli indipendenti. Quest’anno si spazierà dall’Australia al Giappone, da Israele alla Corea del Sud, dalla Cina ai Balcani.

Novità assoluta è il Festival VR, primo in Italia dedicato alla Realtà Virtuale a 360°, ideato da Mariangela Matarozzo. Ad inaugurarlo la visione immersiva di No Borders di Haider Rashid, documentario vincitore, lo scorso anno, del premio MigrArti. Accompagnati da Elio Germano, gli spettatori intraprenderanno un vero e proprio viaggio alla scoperta diretta del mondo dei migranti, a partire dal Centro Baobab di Roma fino ad arrivare al presidio No Borders di Ventimiglia.

Da segnalare, infine, il premio Booktrailer 2017, pratica che ultimamente sta prendendo sempre più piede e concorso che ha visto l’attiva partecipazione di svariati cineasti interessati a questa forma di narrazione e promozione.

Non ci resta, quindi, che invitarvi a prendere parte al ricchissimo programma di proiezioni ed eventi che, quest’estate, animerà una manifestazione culturalmente significativa qual è l’Isola del Cinema.

di Camilla Di Spirito