Globi d’oro 2017: è sfida tra “La ragazza del mondo” e “La tenerezza”

, Fatti di cinema

La ragazza del mondo, esordio alla regia di Marco Danieli, fa bottino di nomination ai Globi d’oro 2017: ben quattro (Miglior Opera Prima, Attore e Attrice Protagonista e Sceneggiatura). Lo tallona La tenerezza, ultima fatica di Gianni Amelio, candidato anche come Miglior Film.

Segue un’altra opera prima, quella di Cesare Furesi Chi salverà le rose, che pur essendo passata in sordina agli ultimi David di Donatello, è ora sotto i riflettori della Stampa Estera con ben tre candidature (anche lei come Miglior Esordio, Attore e inoltre per la Musica). A farle compagnia due film del momento: Indivisibili e Veloce come il vento, anche loro in lizza con tre nomine.

Torna a farsi vedere La pelle dell’orso di Marco Segato, il quale tenterà di spuntarla e come Migliore Fotografia e come Miglior Debutto dell’anno. Il tutto a fronte degli altri esordienti in concorso nella short-list: Irene Dionisio per Le ultime cose, anche lei grande assente ai David, e Our War, opera collettiva a firma di Benedetta Argentieri, Bruno Chiaravalloti e Claudio Jampaglia, che concorre anche come Miglior Documentario.

Oltre a quest’ultimo e al film di Segato, le pellicole in gara con due nomination saranno Il padre d’Italia, In guerra per amore, La pazza gioia, La stoffa dei sogni, Lasciati andare e Questione di karma. Ad essere quest’anno insignito del riconoscimento alla carriera sarà il maestro Dario Argento. Appuntamento per cui il 14 giugno a Roma, presso Villa Medici, dove avrà luogo l’attesa cerimonia di premiazione.

di Francesco Milo Cordeschi