Bifest 2017: le presentazioni e gli autori emergenti premiati

, Fatti di cinema

Cala il sipario sul Bifest, manifestazione dedicata al cinema barese, giunta quest’anno alla sua ottava edizione. Molti sono stati gli eventi ad essersi susseguiti nel corso della serata conclusiva: oltre alla prestigiosa masterclass curata dal regista e interprete francese  Jacques Perrin, tenutasi presso il teatro Petruzzelli, c’è da menzionare anche la conferenza stampa di presentazione dell’opera prima di Antonio Pisu Nobili bugie, che vede in veste di protagonista una radiosa Claudia Cardinale. Tra gli altri autori emergenti ad essersi distinti troviamo Alessandro Aronadio, cui è andato il Premio dedicato a Ettore Scola della sezione Opere Prime e Seconde per il suo Orecchie, seconda fatica del regista che ha già dato prova di sé in numerose altre kermesse nostrane (Alla Biennale di Venezia 2016 ha ricevuto il Premio Arca CinemaGiovani e il Iamaie Talent Award per il miglior attore). Da non tralasciare Il Premio ‘Mariangela Melato’ conferito alla brava Sara Serraiocco, co-protagonista de La ragazza del mondo di Marco Danieli, il quale continua a far faville, e il Premio Gabriele Ferzetti andato a Luca Marinelli per Il Padre d’Italia di Fabio Mollo.

di Francesco Milo Cordeschi

Lascia un commento