Pitch in the Day 2016: cronaca di un successo

, Fatti di cinema

Attingendo alle reminiscenze da liceo classico, potremmo scomodare Seneca ed esordire dicendo: «La fortuna non esiste. Esiste il momento in cui il talento incontra l’occasione». Per noi di Opere Prime quel momento ha avuto una data precisa: il 17 settembre 2016. Questo sabato, infatti, durante l’Open Day del Roma Creative Contest, al MAXXI, si è svolta con successo la prima edizione del Pitch in the Day. Come promesso, l’iniziativa è riuscita a mettere in connessione autori emergenti e produttori, creandoPitch in the Day 2016 un’opportunità unica di confronto e interazione nel panorama cinematografico italiano. I finalisti selezionati si sono trovati di fronte ventuno fra le migliori realtà produttive del nostro Paese: Ascent Film, Cattleya, Cinemaundici, Combo Produzioni, Controra Film, Fandango, Gianluca Arcopinto, Indiana Production Company, Kimerafilm, Kino Produzioni, Lock and Valentine, Lotus Production, Lungta Film, Minerva Pictures, MIR Cinematografica, Notorious Pictures, Onemore Pictures, Paco Cinematografica, Pepito Produzioni, Pupkin Production e Rai Cinema. Cinque i minuti di tempo a disposizione per raccontare a ciascun produttore la propria idea. Non appena l’ultimo granello della clessidra scivolava via, il suono di una campanella annunciava il riaprirsi delle danze creative e ciascun partecipante si alzava per passare al tavolino successivo e raccontare la propria storia al prossimo produttore. In quasi due ore di fertile scambio creativo, suddiviso in due tranches separate da una breve pausa, si è tenuto a battesimo un evento memorabile, volto ad aprire le porte del cinema a chi cerca una strada di confronto onesta e stimolante e, soprattutto, un’occasione per dimostrare il proprio valore.
Conclusosi il Pitch in the Day, non era di certo terminata la voglia di parlare di cinema. opereprimecollageAnche il successivo buffet, infatti, è stata un’utile occasione per continuare a confrontarsi e conoscersi.
Nel corso della giornata, inoltre, sono state distribuite gratuitamente numerose copie del primo numero cartaceo di Opere Prime, ricco di interviste ad autori esordienti e a professionisti del settore e di approfondimenti e curiosità sull’entusiasmante mondo dei cineasti debuttanti.
In attesa della prossima edizione del Pitch in the Day, quindi, l’invito ai giovani autori resta quello di liberare il proprio talento creativo e la propria immaginazione e ai produttori di continuare a tenere le antenne drizzate in cerca di nuove storie, pane quotidiano di noi tutti cinefili appassionati.

di Camilla Di Spirito

Lascia un commento