Al via il nono MantovaFilmFestival: dodici opere prime in concorso.

, Festival

Nell’anno di Mantova capitale della cultura italiana avrà luogo la nona edizione del MantovaFilmFestival: sei giorni interamente votati al nuovo cinema italiano (dal 19 al 24 agosto), la cui portata principale risiederà, come di consueto, nel concorso dedicato alle opere prime (ben dodici gli esordi a concorrere); spazio serbato anche al cinema documentario con otto titoli selezionati dal regista Gianfranco Pannone. Ad arricchire la kermesse sarà la sezione “Svisti”, volta a dar voce a quegli autori che, nel corso dell’anno corrente, pur avendo distribuito la propria opera, sono sfortunatamente passati in sordina. Quest’anno la locandina ufficiale rende omaggio a Virna Lisi, starlet insormontabile, i cui sensuali lineamenti avevano già decorato il logo della decima Festa del Cinema di Roma. Molti gli eventi collaterali: dall’inaugurazione della mostra speciale dedicata all’Isituto L.U.C.E, la quale permarrà fino al 16 ottobre, alla proiezione della versione restaurata del capolavoro di Bernardo Bertolucci, “Novecento” (1976), film profondamente legato al territorio mantovano. Il tutto senza nulla togliere alla mole di ospiti che si susseguiranno: Sergio Rubini, Ugo Gregoretti, Vitaliano Trevisan, il regista Italo Moscati e tanti altri. A chiudere le cinque giornate un’anteprima d’eccezione, quella de  “Un padre, una figlia” (“Baccalauréat” in originale), ultima fatica del palma d’oro Cristian Mungiu. Si comincia oggi con “Montedoro”, opera prima del potentino Antonello Faretta, a cui seguirà Caterina Carone con il suo “Fraulein. Una fiaba d’inverno” (rispettivamente alle 21,15 nell’arena Mignon e alle 21,30 nel Chiostro Campiani). Sabato 20 sarà invece la volta de “Due euro l’ora” di Andrea D’Ambrosio, “Arianna” di Carlo Lavagna e “Loro chi” Francesco Miccichè e Fabio Bonifacci. I giorni avvenire troveranno tra i protagonisti Piero Messina, Vito Palmieri, Adriano Valerio, Luca Magri, Alberto Caviglia, GianClaudio Cappai e Antonio Manzini. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito: www.mantovafilmfestival.com

di Francesco Milo Cordeschi

Lascia un commento