500 GIORNI INSIEME di Marc Webb (2009)

500 giorni insieme_recensione 1_opereprimeTom Hansen (Joseph Gordon-Levitt) è un giovane scrittore di cartoline presso una società che produce biglietti di auguri a Los Angeles. La sua vita si intreccia con quella di Sole Finn (Zooey Deschanel), assunta come nuova assistente del capo della stessa società. Marc Webb propone nella sua opera prima una vicenda che, includendo i due personaggi, si svolge nell’arco di 500 giorni. La loro è una storia sullamore. Primo giorno: Tom fa la conoscenza di Sole, ed è subito colpo di fulmine. Egli non può astenersi dal pensare continuamente a lei e spera di approfondire il rapporto. L’opportunità per  avvicinarsi a Sole si presenta il 28° giorno: i due si incontrano durante una serata aziendale, chiacchierano, bevono insieme e stringono i rapporti. 31° giorno: finalmente  essi si baciano per la prima volta e da qui prende il via la loro serena storia. Tuttavia le loro intenzioni si rivelano diverse sin dall’inizio: Sole dichiara schiettamente di non voler essere la ragazza di nessuno, non crede nell’amore platonico, nella destinazione tra anime gemelle e vuole vivere la storia senza costrizioni; Tom al contrario crede nel vero amore, ama Sole e soffre per il fatto che non vi possa essere continuità garantita nella coppia. Nonostante ciò i due vivono momenti felici, finché non arriva il 290° giorno: Sole non è più soddisfatta dalla loro relazione, così lascia Tom, abbandona il lavoro, ed esce drasticamente dalla sua vita. Tom vive un lungo periodo di depressione dopo la rottura: molto spesso ubriaco, egli non rende sul lavoro e riduce la sua vita sociale. Giorno 402: Tom incontra casualmente Sole al matrimonio di una collega di azienda, e riaffiora in lui la speranza di ripresa del rapporto. I due chiacchierano, scherzano e ballano insieme; prima di lasciarsi Sole invita Tom ad una festa che avrebbe tenuto nel suo appartamento ed egli accetta. Qualche giorno dopo, alla festa, Tom nota al dito di Sole un anello e comprende che si stava celebrando il suo fidanzamento. 488° giorno: i due si incontrano in quello che una volta era il loro posto preferito. 500 giorni insieme_recensione 2_opereprimeTom dichiara a Sole di essere rimasto interdetto davanti alla sua scelta: ella aveva sempre insistito per non essere etichettata da nessuno  e adesso era addirittura la moglie di qualcuno. 500° giorno: Tom si reca ad un colloquio di lavoro in uno studio di architettura (si era infatti dimesso dal precedente impiego) e qui conosce casualmente Luna, verso cui si sente subito attratto. Così la invita a prendere un caffè ed ella accetta. Si apre per Tom un nuovo primo giorno. Nonostante la semplice trama, si tratta di una commedia toccante e commovente, comprensibile solo se vista. Nel film uscito nel 2009,  il regista statunitense non propone semplicemente una storia d’amore, ma porta avanti un’attenta  riflessione su questo sentimento, sull’affascinante casualità mediante cui sboccia e sulle variabili sfaccettature che presenta.

di Elisabetta Moiraghi

Lascia un commento