TIRAMISÚ di Fabio De Luigi (2016)

, Opere Prime

Tiramisù_opereprime.org1Oltre a dedicarsi alla regia, nella sua opera prima Fabio De Luigi interpreta il ruolo del protagonista Antonio Moscati, rappresentante di prodotti farmaceutici, che vaga ogni giorno con poco entusiasmo per  studi medici e ottiene ben pochi successi nelle vendite. Sposato con Aurora (Vittoria Puccini), una donna dolce, intelligente e per giunta ottima cuoca, vede la sua vita e quella della moglie legarsi a quelle di Franco, fratello di Aurora, divorziato e con una figlia, e di Marco, un amico perennemente depresso a causa dei pochi profitti ricavati dall’attività di gestione della sua enoteca. Gli scarsi successi di Antonio lo portano a vivere in uno stato di continua frustrazione e nel costante timore che la moglie, prima o poi, possa stancarsi della sua carriera fallimentare e del suo essere tutt’altro che un vincente. Finché un giorno, per sbaglio, Antonio dimentica un tiramisù preparato dalla moglie e destinato alla Caritas in uno studio sanitario nel quale si era recato per lavoro. Un medico lo assaggia: da qui la fortunata svolta nella carriera di Antonio. L’apprezzato dolce della moglie diventa un mezzo attraverso il quale Antonio riesce ad attirare a sé figure professionali utili a ottenere sempre maggior successo nel mondo della sanità. Una serie di comiche e impreviste situazioni decretano il decollo di Antonio in ambito lavorativo e questo lo rende disposto a tutto pur di conservare la buona posizione ora rivestita. Tuttavia la moglie non apprezza l’atteggiamento di Antonio; egli infatti non è più il marito affettuoso e romantico di una volta, ma è ora troppo concentrato sulla carriera da trascurare famiglia e amicizie. Tiramisù_opereprime.org2Perché Antonio possa aprire gli occhi sarà necessario un evento drastico: Aurora decide di lasciare il marito, in quanto ormai troppo diverso dall’uomo di cui si era innamorata in passato. Il protagonista riesce solo adesso a comprendere gli errori commessi e comincia a lottare per avere di nuovo a fianco la moglie, anche a costo di annullare la carriera lavorativa. Servendosi di una trama semplice ma efficace, Fabio De Luigi porta nelle sale cinematografiche una commedia spiritosa, divertente e concentrata sul tema degli affetti. Uscito nel 2016,  Tiramisù costituisce forse solo l’inizio della carriera da regista di De Luigi, ruolo grazie al quale ha già ottenuto molti plausi da parte del pubblico italiano.

 

di Elisabetta Moiraghi

Lascia un commento