Valeria Golino – Biografia

, Biografie

Valeria Golino nasce a Napoli il 22 ottobre 1965, figlia di un germanista italiano e di una pittrice greca di origini francesi ed egiziane. Ha iniziato a lavorare ad Atene come modella e successivamente è stata scoperta dalla regista Lina Wertmüller, per cui nel 1983 recita in Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada, e l’anno seguente in Sotto… sotto… strapazzato da anomala passione. Ha ottenuto il suo primo ruolo di attrice protagonista nel 1985 con il film Piccoli fuochi del regista Peter Del Monte, e l’anno successivo ha vinto la Coppa Volpi alla 43ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia con il film Storia d’amore. Dal 1988 al 2000 ha vissuto a Los Angeles, in California. Negli Stati Uniti ha lavorato ad una ventina di film, dove è maggiormente conosciuta per l’interpretazione data in Rain Man – L’uomo della pioggia (Rain Man) (1988), in Lupo solitario e per la serie di film comici Hot Shots! (1991) e Hot Shots! 2 (1993). Nel 2002, ha vinto il Nastro d’Argento al “Taormina Film Festival” come miglior attrice protagonista per Respiro (2002). Nel 2006 vince il David di Donatello per la migliore attrice protagonista per La guerra di Mario (2005) di Antonio Capuano, per il quale vince anche il Globo d’oro della Stampa Estera, il premio Flaiano e viene candidata al Nastro d’argento alla migliore attrice protagonista. Ha più volte sperimentato il mondo della musica, prestando la sua voce a quattro brani per altrettanti film. Il primo fu negli anni ’80 e si chiamava Io racconterò, di cui è stato tratto anche un 45 giri. Nel 2009 duetta con i Baustelle nel brano Piangi Roma per il film Giulia non esce la sera, Nastro d’argento alla migliore canzone originale. Nel 2013 ha debuttato nella regia cinematografica con il film Miele, presentato al Festival di Cannes 2013 nella sezione Un Certain Regard. Nel 2015 vince per la seconda volta la Coppa Volpi alla 72ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per l’interpretazione in Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino.

Lascia un commento