Nastri d’argento a LOUISIANA, BELLA E PERDUTA e ALFREDO BINI OSPITE INATTESO

, Fatti di cinema

 Stasera alla Casa del Cinema, riconoscimenti, menzioni  e Premi dei 70 anni

Roma, 25 febbraio–  Louisiana (The other side), Bella e perduta e Alfredo Bini ospite inatteso sono i migliori documentari dell’anno. I giornalisti cinematografici li hanno annunciati oggi, ricordando che insieme a Roberto Minervini, Pietro Marcello e Simone Isola, i registi dei tre film, ricevono stasera i Nastri speciali, Gianfranco Rosi per Fuocoammare, che riavrà tra le mani, proprio con il Nastro già annunciato nel giorno del debutto alla Berlinale, anche l’Orso d’oro appena festeggiato a Lampedusa, e Paola e Silvia Scola autrici del film Ridendo e scherzando, ritratto di un regista all’italiana, Ettore Scola.

Per i documentari dell’anno una grande festa e un’occasione di forte visibilità da parte dei Giornalisti cinematografici, con molti riconoscimenti speciali, a cominciare dai Premi dei 70 anni, decisi per aprire un anno speciale per il Sindacato e i Nastri: vanno a Gianfranco Pannone, autore quest’anno de L’esercito più piccolo del mondo, e a Antonietta De Lillo, che ha curato nel 2015 il progetto collettivo di Oggi insieme, domani anche per la loro storia appassionata e coerente con la narrazione del cinema del reale. E ancora, a Il segreto di Otello di Francesco Ranieri Martinotti (lo ritira con Andrea Sisti produttore del film ma soprattutto erede di ‘Otello’, trattoria storica che ha visto nascere alcuni capolavori del cinema) e Filmstudio mon amour di Toni D’Angelo, un altro film su un luogo speciale per la storia del cinema a Roma.

Fonte: www.raicinema.rai.it

Lascia un commento