Mimmo Mancini – Biografia

, Biografie

Mimmo Mancini nasce a Bitonto (Bari) il 18 maggio 1960. A diciassette anni frequenta un corso teatrale a indirizzo professionale a Bari e debutta con alcune compagnie locali. Nel 1984 arriva la sua prima tournée nazionale con “Le allegre comari di Windsor” di W. Shakespeare, con Carlo Hintermann e Bianca Toccafondi per la regia d i Nucci Ladogana. Trasferitosi a Roma dopo varie esperienze di teatro cabaret, televisione e radio, frequenta un corso di perfezionamento per attori con Dominic De Fazio, membro dell’Actors Studio, con il quale studia anche “analisi del cinema”. Scrive a quattro mani ed interpreta due spettacoli teatrali: “Non venite mangiati” e “Vi faremo sapere”. A Roma, “Non venite mangiati” viene rappresentato per la prima volta al Teatro Trastevere nel 1990 e ripreso al Teatro dei Satiri. Lo spettacolo annovera più di cento repliche in tutta Italia. “Vi faremo sapere” viene rappresentato per la prima vol ta nel 1992 al Teatro dei Satiri e ripreso al Teatro Argot di Roma. “Sargassi”, monologo scritto con Vas co Mirandola, viene rappresentato al Teatro Colosseo di Roma nel 1995. In teatro ricopre ruoli in molti spettacoli di successo tra cui: “Buio Interno” (1997), per la regia di Marinella Anaclerio; “Notturno di donna con ospiti” (2000), di A. Ruccello, con Giuliana De Sio, per la regia di Enrico Maria La Manna, con il quale firma anche la regia del monologo “Lo Zì” (2006), scritto in collaborazione con Pietro Albino di Pasquale e rapp resentato anche presso il River Side Studios di Londra. E’ nel cast anche di film per la televisione, come: L’attentatuni (2000), nel ruolo dell’agente Orso, per la regia di Claudio Bonivento; La guerra è finita (2001), nel ruolo del sergente Donati, con Alessandro Gassman, per la regia di Lodovico Gasparini; L’uomo sbagliato (2004) nel ruolo del detenuto Poldo, con Beppe Fiorello, per la regia di Stefano Reali; Distretto di Polizia 7 (2007), nel ruolo del cattivissimo Morace, per la regia di Alessandro Capone; l’ultima serie del Maresciallo Rocca (2007), con Gigi Proietti. Per il cinema partecipa ai seguenti film: Arriva la bufera (1993) di Daniele Luchetti; Colpo di Luna (1994) di Alberto Simone (menzione speciale al Festival di Berlino 1995); A domani (1997) di Gianni Zanasi (in concorso alla 56ª Mostra di Venezia); Ospiti (1997) di Matteo Garrone; LaCapaGira (1999) di Alessandro Piva; Il Caimano (2005) di Nanni Moretti. Ha all’attivo la regia di quattro cortometraggi, di cui ha curato anche il soggetto e la sceneggiatura: Sul Mare Luccica (1996) e Arroganti (1998) girati in pellicola, U su’ (2008) e Direzione Obbligatoria (2009) girati invece in HD.
Ameluk segna il suo esordio alla regia cinematografica nel quale è anche interprete.

Lascia un commento